Nulla si muove sul fronte dei buoni pasto “Qui! Ticket”, USB lancia una petizione!

Roma -

Questi hanno ormai assunto la caratteristica di carta straccia non spendibile.

Gli esercizi commerciali che accettano i ticket sono estremamente ridotti e ci è giunta voce che anche alcuni bar interni al MEF rifiutano di accettarli.

Dopo la nostra richiesta di martedì 23 gennaio 2018, non abbiamo ricevuto alcun riscontro, mentre continuano a pervenire le molteplici segnalazioni da parte dei lavoratori e gli interessamenti di alcuni organi di stampa.

Dobbiamo constatare che la nostra Amministrazione ha fatto l’ennesima pessima figura dimostrando ancora una volta una scarsa attenzione nei confronti dei propri dipendenti.

Considerato che non è un nuovo fenomeno quello della non spendibilità dei buoni pasto “Qui Ticket”, effetto di gare poste in essere dalla CONSIP con il criterio del massimo ribasso, tenuto conto che l’Amministrazione non si degna di dare alcun segnale che indichi una possibile soluzione, riteniamo opportuno lanciare una campagna di raccolta firme di protesta da consegnare all’Amministrazione per dimostrare quanto sia diffuso il disagio tra i lavoratori. 

Invitiamo tutti i colleghi a partecipare alla sottoscrizione e alla raccolta del modulo allegato da inviare al nostro indirizzo e-mail (mef@usb.it).

Il Coordinamento Nazionale USB MEF