UN ATTO DI CORAGGIO: “PEREQUAZIONE SI, SPEREQUAZIONE NO!”

Roma -

 

Continua ad  avere una vasta eco in tutto il Palazzo  e anche fuori dal nostro Ministero la  numerosa e rumorosa assemblea del personale MEF della giornata di ieri,  indetta dalle sigle sindacali UNSA, USB, FLP e COBAS  per chiedere l’immediato ritiro del DM cd. “prelex”,  ed altrettanto scalpore stanno avendo così le innumerevoli mail di protesta, inviate da tutto il personale periferico al Ministro.

L’incontro con il Vice Capo di Gabinetto Gen. Lopez è servito a chiarire, ancora una volta, la vicenda e tutte le sue pericolose ed inique ricadute sul personale.

La strada intrapresa sembra quella giusta per l’immediato blocco del DM attuativo, ancora fermo alla Corte dei Conti, e contestuale utilizzo delle risorse attualmente stanziate, per avviare la perequazione dell’indennità di amministrazione a tutto il personale.

Chiediamo, quindi, con forza:

 ·       alla “ NUOVA” AUTORITA’ POLITICA MEF

   ·       al CAPO DIPARTIMENTO DAG

   ·       al RAGIONIERE GENERALE DELLO STATO

un atto di coraggio provvedendo  all’

IMMEDIATO RITIRO DEL D.M. “PRELEX”

 Noi continueremo a rimanere vigili fino alla positiva soluzione auspicata:

“PEREQUAZIONE SI, SPEREQUAZIONE NO!”

Il Coordinamento Nazionale USB MEF