I SOLDI DI TUTTI… PER TUTTI

Roma -

Nella serata di ieri, 25 luglio, abbiamo avuto notizia che sono pervenuti al MEF i rilievi formali, corposi e dettagliati della Corte dei Conti, in merito al DM cd Prelex.

L’autorità politica, a seguito dello nostre forti mobilitazioni, dovrà necessariamente ritirare il decreto e adottare tutte le iniziative opportune per porre fine alle ingiustizie retributive prodotte dal Prelex e lavorare alla stesura di un provvedimento che vada nella direzione da noi strenuamente rivendicata in questi mesi: PEREQUAZIONE PER TUTTO IL PERSONALE DEL MEF.

Lo stesso Capo Dipartimento, Cons. Renato Catalano, in data odierna in un primo incontro di saluti, ha confermato ufficialmente le notizie sopra esposte e ha avvalorato la tesi da noi sempre sostenuta della totale riscrittura del decreto, rivedendone completamente i contenuti alla luce dei rilievi della Corte dei conti, impegnandosi ad aprire un confronto con le OO.SS., i primi di settembre, per la discussione complessiva della problematica.

Ringraziamo le lavoratrici e i lavoratori che con il loro impegno e la loro partecipazione hanno impedito il colpo di mano estivo, divisivo ed iniquo per il personale del nostro dicastero.

Il risultato raggiunto è una nostra grande vittoria e la pesante sconfitta di quei sindacati che in questi mesi hanno avallato il vergognoso decreto, che sottraeva le somme destinate a tutti i lavoratori del MEF per la perequazione dell’indennità di amministrazione, per destinarle solo a pochi eletti.

Questo è solo il primo importante risultato della battaglia NO ALLA SPEREQUAZIONE.

Adesso il nostro lavoro continuerà, con la massima attenzione, per il raggiungimento del secondo obiettivo SI ALLA PEREQUAZIONE PER TUTTI.

 

Roma, 26 luglio 2018

 

 

 

Il Coordinamento Nazionale USB MEF