USB MEF: piano sostruzioni, ancora non ci siamo

Roma -

A due anni di distanza dal trasferimento della Direzione Servizi Tesoro, dalla sede di via Casilina alla sede ministeriale di Palazzo Finanze in via XX Settembre, la vicenda di una parte dei lavoratori della Direzione sistemati al “piano sostruzioni” è ancora lontana dall’avere trovato soluzione. Già allora la scarsa illuminazione naturale degli ambienti, le immissioni sonore sia dall’interno che dall’esterno e i cantieri aperti sarebbero state ragioni sufficienti per capire che i locali non erano certo pronti ad accogliere i lavoratori. Tuttavia dopo l’intervento di USB e l’operato della RSU e degli RLS della DST, l’Amministrazione aveva preso l’impegno a risolvere celermente tutte le problematiche segnalate. È indubbio che ci sia stato un cortocircuito della logistica perché ad oggi la situazione non è cambiata, anzi semmai è anche peggiorata!

Infatti, l’attuale emergenza sanitaria con le prescrizioni date in termini di sicurezza per garantire il ricambio dell’aria nei luoghi di lavoro impedisce un idoneo utilizzo del sistema di ricircolo dell’aria e richiede l’apertura delle finestre. Tale fatto ha amplificato le difficoltà date dalla presenza del cantiere (ancora oggi operativo) sia in termini di polveri che di livelli di rumore. Al di là delle comprensibili problematicità dovute alla gestione della pandemia e alle chiusure conseguenti al lock down generale, duole dirlo ma la conduzione della logistica e della tempistica è stata del tutto sbagliata e estremamente approssimativa.

Per USB MEF, è necessario ed auspicabile che si proceda quanto prima possibile a riallocare, nella sede ministeriale, i lavoratori che attualmente occupano il piano sostruzioni attivando un piano di riorganizzazione degli spazi.

In questa partita per la sicurezza sul posto di lavoro la RSU e i RLS giocheranno un ruolo determinante. USB per garantire più salute e più sicurezza propone l’elezione diretta dei RLS e maggiori poteri per chi protegge i lavoratori.

Concludiamo con una esortazione: USB sostiene e continuerà a sostenere i legittimi interessi di lavoratrici e lavoratori, alle prossime elezioni sostenete le liste RSU USB P.I. votate chi ha mantenuto sempre alto il livello di attenzione su queste controversie e non abbandonerà mai il campo prima di averle risolte.

 

USB P.I. MEF

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati